Il Miracolo d'amore

Racconti romantici
8. Jul 2024
61 views
Il Miracolo d'amore

Era una notte profonda. Lui sedeva sulla poltrona nella stanza d'ospedale, mentre i macchinari emettevano suoni rassicuranti. Sul letto giaceva Annalisa. Lui l’amava più della sua stessa vita. Ormai erano due mesi che lei era in coma. I medici avevano detto che bisognava aspettare. Da due mesi lui praticamente viveva accanto al suo letto. Doveva andare a lavorare per pagare le bollette, ma tutto il resto del tempo lo passava nella sua stanza. Le leggeva libri, le raccontava le novità, situazioni divertenti accadute al lavoro, si consigliava con lei. Aveva comprato anche dei libri per bambini e li leggeva alla loro piccolina che cresceva nella pancia di Annalisa. I medici avevano detto che la gravidanza procedeva bene e che la piccola sarebbe nata sana. Ormai si muoveva energicamente e lui la sentiva appoggiando la mano sul ventre della moglie.

Malediceva quel giorno di pioggia in cui avevano deciso di andare a comprare delle cose nuove per sistemare la cameretta. Erano così felici. Era il loro primo figlio, frutto del loro amore, la persona più attesa e amata della loro vita. Quel giorno avevano avuto un incidente stradale e se lui ne era uscito con qualche lieve contusione, Annalisa aveva subito gravi danni. Quel giorno gli erano apparsi i capelli grigi alle tempie, era terrorizzato all’idea di perdere le sue due adorate ragazze.

Ricordava il primo incontro con Annalisa. Lei camminava per strada con un leggero vestito bianco, era una giornata di sole e i suoi capelli chiari brillavano sotto il sole. Pensò che fosse una fata. E quanto fu felice quando lei accettò di uscire con lui per un appuntamento, il primo bacio, la prima notte indimenticabile insieme, il matrimonio. Le lacrime gli rigavano il viso. Decise che se fosse successo qualcosa alle sue ragazze, non avrebbe vissuto senza di loro. Il cuore si spezzava dall’impotenza.

Il giorno successivo, mentre era al lavoro, un senso di angoscia non lo abbandonava. Non riusciva a concentrarsi su nulla. Andrea decise di chiamare l'ospedale, ma l'infermiera disse che Annalisa stava bene. Eppure sentiva che qualcosa non andava. Andrea decise di lasciare il lavoro prima e andò subito in ospedale. Entrando nella stanza di Annalisa, scoprì che il letto era vuoto. Corse a cercare un medico. Gli dissero di calmarsi e di aspettare in stanza finché non sarebbe arrivato un medico. Non aveva mai provato una tale sensazione di disperazione. Finalmente, dopo mezz'ora, arrivò il medico di Annalisa. Gli disse che gli era nata sua figlia.

La piccola era già stata portata in una culla accanto al letto di Annalisa. Andrea si avvicinò alla culla e guardò la sua piccolina. Era perfetta, con i capelli scuri e la pelle morbida come seta. Sentì una lacrima scendere lungo la guancia mentre prendeva la sua mano minuscola. In quel momento, un suono leggero provenne dal letto. Andrea si girò di scatto e vide gli occhi di Annalisa aprirsi lentamente. Era sveglia, guardava la sua bambina e poi lui, con un sorriso debole ma presente.

"Andrea?" sussurrò Annalisa, con la voce debole.

"Amore mio," rispose lui, prendendole la mano, "sei tornata da noi."

Le lacrime di gioia riempirono gli occhi di entrambi mentre Andrea le spiegava cosa era successo. Annalisa ascoltava, il suo sguardo passava dalla loro figlia ad Andrea, e un sorriso crescente illuminava il suo volto. La sua mano tremante accarezzava la guancia di Andrea, mentre lui si chinava per baciarla dolcemente.

Dopo qualche settimana di recupero, Annalisa fu in grado di tenere la loro bambina tra le braccia. Quel momento era il simbolo del loro amore e della loro resilienza. Avevano superato la prova più dura della loro vita e ne erano usciti più forti e uniti di prima.

Alla fine, Andrea e Annalisa portarono a casa la loro figlia, e insieme iniziarono un nuovo capitolo della loro vita, grati per il miracolo che avevano ricevuto. Il futuro sembrava luminoso e pieno di speranza, con il loro amore che li guidava sempre.

Comments

No comments has been added on this post

Add new comment

You must be logged in to add new comment. Log in
Categories
Racconti romantici
Narrazioni brevi che esplorano temi di amore e sentimenti, mettendo in risalto le emozioni, le passioni e le relazioni tra i personaggi.
Lately commented
Sei una agenzia? Creare un account
Utente non registrato
Ciao wave
Benvenuto! Accedi o registrati